DIFESE SPONDALI


Warning: Declaration of SLB_Content_Handlers::get() should be compatible with SLB_Base_Collection::get($args = NULL) in /home/w90022/domains/pietropizzardi.com/public_html/wordpress/wp-content/plugins/simple-lightbox/includes/class.content_handlers.php on line 281
Presidio di sponda Bank Board

Presidio di sponda Bank Board

Provengo da una famiglia di “tecnici delle bonifiche” (il mio bisnonno già lavorava con le idrovore a carbone nel basso ferrarese, poi il nonno continuò con macchine a vapore e mio padre con i primi motori endotermici a nafta pesante).

Ho vissuto i primi 25 anni della mia vita in un impianto idrovoro e i problemi derivanti “dalle acque” erano quotidiani e mi sono rimasti familiari.

La vita lavorativa l’ho dedicata ai porti turistici, ma le opere, gli impianti, le attrezzature, e l’idraulica in generale, sono rimasti una parte importante della mia vita.

Nel 1990 mi trovavo a Zwolle, in Olanda,  

presso una azienda che opera dal 1987 di nome WIJMA-GWZ; ero andato per acquistare del legno esotico pregiato. Terminato il mio acquisto, mi misi a conversare con il proprietario, alla quarta generazione.
Il territorio olandese è, in gran parte, sotto il livello del mare, esattamente come lo sono molte parti del territorio ferrarese; mi misi a parlare di bonifiche, di impianti idrovori e Mr.Wijma, visto il mio interesse e la mia curiosità mi portò a visitare alcune opere idrauliche in legno che la famiglia Wijma aveva realizzato fin dai primi anni di attività: porte vinciane, porte a libro e decine e decine di chilometri di presidi di sponda, realizzate in legno duro. In Olanda, la quasi totalità delle sponde è presidiata. Ero abituato a vedere sassi, lastroni di calcestruzzo, palificate di legno autoctono…rimasi stupefatto nel vedere opere realizzate 60-70-80 anni prima, ancora perfette, senza necessità di alcun ripristino.

Tornato a Ferrara, decisi di iniziare a studiare “il legno”. Mi resi conto che parlare di legno è come parlare di “metallo” :  il rame, il piombo, il ferro, il mercurio ecc…, sono tutti metalli, ma ognuno di essi è adatto ad un certo tipo di utilizzo. Altrettanto accade per il legno. Conoscere i legni vuol dire saper scegliere l’essenza corretta per ogni singola applicazione e ottenere risultati eccellenti. Per me fu la scoperta di un mondo nuovo.

Intanto mia curiosità di capire come fossero realizzate le difese di sponda intanto cresceva.

L’anno dopo, tornai a vedere quelle difese di sponda.
Parlai con Mr. Wijma: gli dissi che intendevo approfondire e volevo capire. Mi mise a disposizione un vecchio ingegnere progettista di presidi di sponda per un intero giorno; portai a casa appunti e tutto il materiale possibile. Chiarita la tecnologia della parte strutturale, il segreto della durabilità sta nell’utilizzo esclusivo di DURAME DI EKKI.

Pensai che avrei potuto diversificare l’attività della mia azienda e così feci. Nacque così la IPERWOOD, una società di ingegneria naturalistica che ancora oggi opera in questo settore.

Nel 1994, coinvolsi il Consorzio della Grande Bonificazione Ferrarese, successivamente la facoltà di geologia dell’Università di Ferrara e iniziò lo studio e l’applicazione delle difese di sponda utilizzando legno duro pregiato (essenza EKKI o AZOBE’) nei canali in frana.

Fu realizzato un tratto di sponda sperimentale a Pontegradella (Fe) in un punto perennemente franoso, a causa delle vibrazioni prodotte dalla strada e dai mezzi pesanti che la percorrono.

I risultati furono lusinghieri e la soluzione venne applicata nei 7 chilometri di strada.

Oggi, a distanza di oltre 20 anni, l’opera è ancora perfetta.

Terminata la premessa, passiamo al know-how:

I presidi di sponda più utilizzati sono di 4 tipi:

PALANCOLE Verticali

– PALANCOLE Orizzontali

– BANK-BOARD

– WATTLE-MATTS

Le immagini possono fornire molti più elementi di quanti se ne possano ricavare da uno scritto:

PALANCOLE VERTICALI
http://www.flickr.com/photos/novowood/sets/72157635908107695/

PALANCOLE ORIZZONTALI
http://www.flickr.com/photos/novowood/sets/72157640767237704/

BANK BOARD

http://www.flickr.com/photos/novowood/sets/72157635664347435/

WATTLE MATTS
http://www.flickr.com/photos/novowood/sets/72157639045388465/

COSTI PER METRO LINEARE  (marzo 2015)

Difesa con Bank Board

Si ipotizza una fornitura e posa in opera di pannelli Bank-Board in terreno  limoso-argilloso anche con eventuale presenza di sabbia. Produzione giornaliera stimata: circa 50 metri lineari, compreso scavi, reinterri eventuali ancoraggi, travi di coronamento longitudinali e la movimentazione dei mezzi d’opera. Sono esclusi: gli oneri di accantieramento (mob-demob) stimati in circa 8.000 – 10.000 euro, a corpo, e l’utilizzo di un eventuale pontone il cui costo varia dai 1.000 ai 3.000 € /giorno.

Si ipotizzano pannelli in Ekki H=1100mm, spessore 25mm, lunghezza 4m con geotessuto 225 gr/m2 in multifilo H=1100 mm in poliestere HT e pali con punta di Ekki 100x100mm, L=4m.  da infiggere a distanza di 75 cm. l’uno dall’altro.

MATERIALI : 120-170 €/m lineare (la variazione dipende dalla necessità o meno di installare tiranti).

POSA IN OPERA: 100-120 €/m lineare

E’ escluso il MOB/DEMOB valutabile in circa 10.000 euro e il costo dell’eventuale pontone se si opera dall’acqua.

Difesa con Palancole M/F

Si ipotizza una fornitura e posa in opera di palancole in terreno limoso-argilloso anche con eventuale presenza di sabbia. Produzione giornaliera stimata: circa 35 metri lineari, compreso scavi, reinterri eventuali ancoraggi, travi di coronamento longitudinali. Sono esclusi gli oneri di accantieramento (mob-demob) stimati in circa 8.000 euro, a corpo, compresa la movimentazione dei mezzi d’opera.

Si ipotizzano palancole L=6m, spessore 60mm 

MATERIALI : 700 €/m lineare

POSA IN OPERA: 150- 170 €/m lineare

E’ escluso il MOB/DEMOB valutabile in circa 10.000 euro e il costo dell’eventuale pontone se si opera dall’acqua.

STUOIE INTRECCIATE (Wattle Matts)

Si ipotizza una fornitura e posa in opera di pannelli Watte Matts in terreno limoso-argilloso anche con eventuale presenza di sabbia. Produzione giornaliera stimata: circa 60 metri lineari, compreso scavi, reinterri eventuali ancoraggi, travi di coronamento longitudinali. Sono esclusi gli oneri di accantieramento (mob-demob) stimati in circa 8.000 euro, a corpo, compresa la movimentazione dei mezzi d’opera.

Si ipotizzano pannelli preassemblati H=1000mm, spessore 6mm,  lunghezza 4m con geotessuto 225 gr/m2 in multifilo H=1800 mm in poliestere HT e pali di Ekki con punta dim. 60x60mm, L=3000mm da infiggere ogni 70 cm

MATERIALI : 40 €/m lineare

POSA IN OPERA: 80-100 €/m lineare

E’ escluso il MOB/DEMOB valutabile in circa 10.000 euro e il costo dell’eventuale pontone se si opera dall’acqua.

Rimango a disposizione per eventuali altre informazioni.